ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

venerdì 1 maggio 2009

Tacchi, cervello e peli pubici



di Trippi


Qualche giorno fa, nel bel mezzo della bagarre mediatica causata dai battibecchi a suon di agenzie tra Lady Veronica e il suo premier, sono rimasta colpita da un'altra dichiarazione.

Toscani sostiene che le donne che per sedurre accettano di indossare tacchi sempre più alti riducono la loro capacità intellettiva. Aggiunge poi che visto l'appiattimento estetico e culturale della società italiana se dovesse fare un calendario utilizzerebbe 13 peli pubici!

Insomma accettando di camminare su tacchi 12 riduciamo lo spessore del nostro cervello!

La frase di Toscani potrà anche offendere qualcuna, ma è ancora più incisiva perchè terribilmente vera.

Perchè sorprenderci della candidatura di gnocche televisive quando siamo noi donne comuni le prime a puntare eccessivamente su fattori estetici, a correre dietro a armi di seduzione effimere?

Tempo fa una mia amica mi invitò a togliere da facebook i "tag" dalle foto che la ritraevano (etichette che riportano al suo profilo) perchè antecedenti un suo ritocchino al seno. In alternativa, potevo lasciare il collegamento ma fotoritoccare il piattume rendendolo più movimentato. Le ho risposto che non ritocco le mie foto, figuriamoci quelle degli altri! Quanto alle sue foto ho eliminato tutti i collegamenti e qualche settimana dopo, già che c'ero, ho eliminato anche l'amica!

Settimana scorsa, sempre su facebook, mi arriva un messaggio nell'inbox dal solito amico caustico:

"cara, che cazzo di foto hai caricato? Sembri Ivana Spagna dopo che un autosnodato gli è passato sulla faccia! Please, leva subito sta foto di merda e carica la tua vera faccia e non quella di POKEMON! Ti voglio bene lo sai, per cui niente figuracce in rete, besos!".

La foto era vera e se devo essere sincera mi piaceva, non era ritoccata, ma lo era la mia faccia da qualche chilata di stucco tipica del preserata danzante!

Trucco e parrucco che poi cola via e si sbrindella dopo due giri di salsa o qualche bachata con ballerini troppo appiccicosi.

Ma la verità è che questo virus da topa al top coinvolge tutte. Intelligenti e stupide, raffinate e non. Basta guardarsi intorno, tutte all'inseguimento di una forma perfetta, di un viso riposato finiamo con l'assomigliarci tutte, delle Ivana Spagna dall'espressione un pò così!


2 commenti:

cinciamogia ha detto...

Ma Toscani che razza di donne frequenta???
Per carità, ci saranno anche le persone così (o così in parte, perchè esiste anche una infinita scala di grigi tra il bianco e il nero), ma grazie al cielo la realtà è più variegata di quello che i giornali o le trasmissioni televisive ci propinano.

Trippi ha detto...

Cincia: è vero c'è una vastissima scala di grigi, ma è anche vero che vedo ovunque insospettabili tirate a lucido anche nei momenti più impensabili, manco dovessero andare in onda di li a poco! Dal parchetto dei bimbi all'entrata delle scuole, extension, labbra rifatte, zigomi botulinizzati e via discorrendo..

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin