ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

lunedì 11 maggio 2009

L' innocente "raspino"

Di Chica Mala


Premettendo che non ho mai guardato "Il Grande Fratello", se non la prima edizione, quella del Taricone, questa notizia ha comunque destato il mio interesse.

A quanto pare la D.ssa Lina Carcuro, specializzata in chirurgia estetica si era invaghita, nella scorsa edizione del reality, del "cumenda" milanese Roberto Mercandalli (simpatico come una schiacciata di palle nel cassetto), era soggiogata al punto tale da diventare lo zimbello di lui.
Il culmine del ménage arrivò quando sotto un piumone si consumò il galeotto "raspino".

Dopo essersi inzerbinata all'inverosimile (si è anche presa dello "scaldabagno"), ha ben pensato di soddisfare le voglie dell'amato bene esibendosi davanti a milioni di italiani in un lavoro, come dire "da manuale".

Per la gran bagarre che aveva creato il fatto, la povera Lina rischiava la radiazione dall'albo dei medici. Fortunatamente, proprio oggi il provvedimento è stato archiviato, in fin dei conti si trattava di un episodio da circoscrivere alla sfera privata, anche se, come si vede dal video, i panni sporchi sono stati esibiti con grande orgoglio dal beneficiario di cotanta manipolazione che oltretutto, si è pure lamentato per la velocità di esecuzione.

Discutibile il discorso del privato se ti dai al petting spinto in Tv; discutibilissima la lamentela dell'ometto, che al limite ha lui problemi di eiaculatio precox; ancor più discutibile il provvedimento intrapreso dall'albo di categoria...ve bene, gioco di mano, gioco da villano ma insomma, per mettere un pò di grasso di chiappa sulla faccia di qualche vecchia cariatide mica c'è bisogno di avere una coscienza immacolata. Ci sono medici oggetto di ben altri scandali, saranno forse meglio quelli che si sporchano le mani coi soldi dei poveracci? Oppure la Carcuro, che dopo un innocente "raspino" le mani se le è andate a lavare e sono tornate linde come prima del fattaccio?

2 commenti:

cinciamogia ha detto...

In questo paese non c'è da stupirsi di niente...

chica mala ha detto...

lo stupore ormai...cosa rara e sempre più spesso verte al negativo

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin