ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

lunedì 27 aprile 2009

Sesso trash, che più "trash" non si può


Di Chica Mala
Confesso di avere riso di gusto quando ho letto questo articolo su tgcom.
Dopo un paio di giorni funestati da un umore cupo, bighellonare tra le trash-news e apprendere che le pulsioni sessuali di due giovani canadesi hanno superato anche lo schifo dell'accoppiamento in un cassonetto dell'immondizia, non può che far singultare il mio animo pulp.
A Saanich, nel distretto della Brithis Columbia un 26enne e una 30enne sono stati letteralmente stanati da un agente di polizia, incuriosito dai mugolii provenienti dal contenitore dei rifiuti, mentre nudi, stavano consumando la loro passione rotolandosi nell'immondizia.
I due focosi amanti non si sono scomposti più di tanto e, all'invito dell poliziotto a riprendere un aspetto decoroso, sono usciti con nonchalance dalla loro alcova fetida e si sono rivestiti con molta tranquillità, l'uomo è stato trattenuto e portato in caserma, la donna rispedita a casa.
Chissà se si trattava solo di un irrefrenabile impeto, per il quale è stata vinta anche la repulsione nei confronti dell'unico posto a disposizione, seppur maleodorante; oppure è una nuova frontiera del sesso estremo, o meglio la sprerimentazione di un deviato quanto discutibile modo di vivere l'eccitazione di una coppia ormai stanca del solito ménage.




2 commenti:

Trippi ha detto...

le nuove frontiere del sesso il fetish /trash.. o nuovi effetti della crisi? In mancanza di una stanza d'albergo low cost o di un'utilitaria.. per amor di riseratezza si ripiega sul cassonetto? Mah!

cinciamogia ha detto...

Bè in caso fosse stato un rapporto clandestino non avrebbero dovuto preoccuparsi che il profumo dell'amante restasse sui vestiti...Che tattica!

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin