ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

venerdì 14 maggio 2010

Mi scappa un pamphlet

fonte foto

Ho evitato ed eviterò ancora di parlare di questo tema, per tornare al mio scetticismo critico, ma ieri sera mentre aspettavo che la lavatrice finisse il lavaggio mi sono beccata, nell'ordine, frammenti di Anno Zero, schegge di un approfondimento giornalistico del TG3 e macerie di un talk inguardabile su Rai 2 con la Setta, ospiti la Mussolini, Sandra Milo e il culo del momento, Nina Senicar, persino un'intervista a Riccardo Schicchi su donne e politica (o viceversa). Ovunque i toni scandalizzati per la lista Anemone e l'ira del premier dei miei connazionali contro i ladri, che devono pagare.

Tutti gli esponenti non coinvolti o non ancora beccati a darsi pacche e buffetti di congratulazioni per non far parte della cricca e a dare del ladro und calpestatore della patria ai 400 della lista.

Si sono riscoperti tutti giustizialisti, tutti Di Pietro dell'ultim'ora.

Adesso facciamo pure che siamo un paese di "coglioni" per citare un esponente politico, va bene anche che l'Italia è un paese malato di Alzheimer, va bene anche la demagogia e il populismo, ma non capisco di cosa stiamo parlando!

Quale sarebbe la notizia? Dove sarebbe la scoperta? Di cosa ci si meraviglia? Quale sarebbe il punto di svolta epocale? Il fatto che opinion leader, dirigenti in posizioni strategiche e ruoli nevralgici e membri del governo abbiano ricevuto favori personali? Non avrebbero dovuto accettare? C'è qualcuno che si scandalizza perchè l'hanno fatto?

Accusatemi pure di essere meccanicista, di tornare alla obsoleta teoria dello stimolo==> reazione, ma non è normale che dove ci sia corruzione e concussione ci siano corrotti e concussi? Se proprio chi si scandalizza di più, adesso, non solo è inquisito per aver fatto sistema di questo modo di gestire gli affari e rifiuta di sottoporsi al giudizio della magistratura di che cosa stiamo parlando? Perchè gli accoliti, i fedelissimi avrebbero dovuto comportarsi diversamente quando tutte le volte che parte uno scandalo o un'avviso di garanzia per concussione si grida alla magistratura rossa, al complotto?
Lo ammetto sarò ingenuotta, sempliciotta e pure un pò tontazza, ma queste domande per me sono e restano retoriche!



2 commenti:

Walter ha detto...

Ma perchè non t'ho conosciuto prima?
Brava, Trippi.
Che altro posso dire?
"No, ci salveremo disprezzando la realtà e questo branco di coglioni sparirà".
Applauso.
Daniele (Macca)

Trippi ha detto...

Ma grazie Dan! Il rimpianto è reciproco! Come ho già detto in altre occasioni se non ci fosse da piangere, una risata dovrebbe seppellirli..

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin