ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

lunedì 8 novembre 2010

Bigotto a comando

fonte foto

Oggi si è aperto a Milano il simposio sulla famiglia voluto dal Governo.

Nello stesso aticolo letto su La Stampa.it trovo due affermazioni del sottosegretario alla famiglia Giovanardi:

Numero 1.«Scienza e biotecnologie possono togliere ai figli il diritto di nascere all’interno di una comunità d’amore con una identità certa paterna e materna» (...)
Giovanardi ha poi ricordato che un referendum ha confermato la legge che «consente di ricorrere alle cosiddette tecniche procreative omologhe e non a quelle eterologhe». «Questa scelta però viene contestata da chi in nome del desiderio di genitorialità ritiene lecito e possibile ricorrere all’acquisto dei fattori della riproduzione procurandosi sul mercato materiale genetico in vendita e trovando -ha concluso Giovanardi- terze persone che si prestano o a dare l’utero in affitto o donatori che possano dar vita all’embrione».

Numero 2. (in merito alle contestazioni sulla partecipazione al convegno dell'On, Pres. Cav. Silvio Berlusconi) «davanti a certi moralismi mi scappa da ridere». «Se dovessi pensare ai leader della politica italiana che siano nell’ortodossia familiare mi vengono in mente pochi nomi che potrebbero aprire questa conferenza».

Quindi il succo è che per quanto riguarda la fecondazione in vitro e come dice lui il mercimonio di embrioni in nome del desiderio di genitorialita', nonchè il dramma che vive una coppia condannata a non poter procreare grazie a una legge ingiusta aggiungo io, va bene essere bigottoni e moralisti; invece se i più, magari cattolici osservanti non credono sia il caso che un divorziato e ora separato, che ha avuto figli in primo e secondo letto, ormai noto zozzone e ormai comprovato vecchiobavosomignottaro animi un dibattito con un argomento decisamente a lui estraneo tutte le remore chiesastre si vanno a far benedire?

Ma quand'è che questo babbione, insieme a tutte le vecchie cariatidi della nostra politica, lecchine e false come la tinta della Chiabotto (battuta rubata all'Andre) si ritireranno dalle scene?

Io sono decisamente stufa di gente come Giovanardi.





5 commenti:

Daniele Mattioli ha detto...

Stufi è dire poco.
Sono ipocriti nell'eccezione più ampia del termine.
Fanno la morale sulla famiglia a chi una famiglia la vuole e sarebbe disposta a mantenerla, con dignità, anche solo con 1000€ al mese (averli...).
E poi divorziano, vanno a puttane, tirano di coca, ma sono bravi Cristiani. Mi auguro per Loro che Dio, se esista, sia molto buono, altrimenti saranno cazzi...

chit ha detto...

Ed io che pensavo fosse il forum della famiglia Giovanardi… invece proprio il forum delle “famiglie” in generale sono riusciti a escogitare costoro. Che pena!!

chica mala ha detto...

Un convegno inutile e sicuramente costoso.
Però sotto certi aspetti questo ennesimo teatrino mi fa sorridere, specialmente se penso alla Ministra Carfagna, presente con i suoi occhi alla "porca troia!", come li ha definiti la littizzetto ieri.

alianorah ha detto...

Di giovanardi ne è piena l'Italia...

cinciamogia ha detto...

Sepolcri imbiancati. Non li si sopporta più.

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin