ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

venerdì 21 agosto 2009

Il broccolatore tenace

fonte foto
di Trippi

questa è fresca fresca, risale infatti a qualche minuto fa e mi ha strappato un sorriso divertito oltre a farmi capire perchè i corrieri sono sempre in ritardo. Mentre venivo al lavoro sono incappata in un tacchinatore ostinato che è riuscito a utilizzare tre tecniche di abbordaggio fallimentari in meno di 5 minuti!
Il primo tentativo nel percorso che che dalla metro mi porta all'ufficio: il broccolatore fermo per strada con la sigaretta in mano mi chiede se ho l'accendino. Fin qui niente di che, non è detto che sia uno che ci vuole provare, anche perchè sono le 9 del mettino e magari uno ha più in mente il caffè che... la briosce! Rispondo "no, mi dispiace" e proseguo per la mia strada. Non faccio in tempo ad attraversare la strada e fare qualche altro metro che mi vedo comparire davanti, a bordo di una moto con cui da corriere, il fumatore mancato, ancora con la sigaretta spenta in mano. Si ferma e mentre indica la strada mi fa "Piazza Piola è da quella parte?" e io "Si, sempre dritto". Mentre mi fa la domanda e gli rispondo scende dalla moto e a quel punto cerca di bloccarmi "volevo chiederti ancora un'altra cosa..." a quel punto comincio ad averne abbastanza e mentre mi allontano gli faccio "No guardi, devo andare in ufficio è tardi". Ma il tizio tenace non demorde, mentre vado a passo spedito mi si affianca in moto e mi dice "volevo darti il numero di telefono..." e io "no, grazie!".
Quesito uno: Se ha tutta questa energia e si crede così irresistibile di prima mattina, cosa combinerà di sera?!

Quesito due: Perchè per certi uomini è così difficile capire che una donna non è interessata nonostante gli dica a chiare lettere NO GRAZIE!




Upnews.it

7 commenti:

chica mala ha detto...

certi uomini, immotivatamente certi del loro irrestibile fascino non si fermano davanti a un no. non esiste nol loro vocabolario evidentemente..

sassicaia molotov ha detto...

Risposta al quesito 2: perchè interessa a loro e that's all folks.

(segue sigla dei dei cartoni animati Warner bros.)

Piuttosto, se hai un minuto o dieci leggiti questo:

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6205&mode=&order=0&thold=0

(credo sia necessario il copiaincolla sul browser ma ne vale la pena).
Io ho molto da opinare ma credo che questo sia un vero e proprio grido di dolore.

Trippi ha detto...

Ho letto Barnard e ti rispondo con una serie di post sul tema comparsi tra queste pagine (gli autori sono vari):

http://crisal1de.wordpress.com/2007/07/27/tutto-quello-che-non-dovreste-sapere-sugli-uominio-che-fate-finta-di-non-sapere/

http://crisal1de.wordpress.com/2007/11/29/straniere-vs-italiane/

http://crisal1de.wordpress.com/2007/11/26/finalmente-sappiamo/#comments

http://crisal1de.wordpress.com/2008/05/15/vita-dura-per-le-studentesse/

sassicaia molotov ha detto...

Letto tutto. L'impressione è che quando l'uomo si sente in difficoltà nell'individuale la butta sul collettivo mentre per le donne - ma in misura minore - pare viceversa. E sicuramente ci fa una figura migliore.
Comunque, credo che anche grazie ai contributi da te segnalati andrò a farmi un post sul mio blog. E una birra.

Trippi ha detto...

Attendo di leggere. Nel mentre mi fanno ribrezzo alcune risposte che ho letto al blog di barnard, come quella che prende alla lettera la metafora del leone e dice che l'uomo dovrebbe fare come il leone che rende docile la riottosa leonessa e la prende che lei voglia o no, arrivando a giustificare lo stupro come un fatto secondo natura. Da bravo idiota maschilista che è omette o non sa che in natura il maschio che "tromba" è il più forte. Tutti gli altri stanno a guardare o in esilio.

sassicaia molotov ha detto...

Quindi se si prendesse ad esempio la mantide religiosa dove si va a finire? Mah.
Non ti preoccupare di quel genere, di solito sono degli incalliti segaioli che spiattellano in rete i loro films. Bah, il post l'ho fatto, se hai voglia buttaci un'occhiata quando hai tempo, compresa la brevissima postfazione del Svblime Maestro.

Trippi ha detto...

chapeau

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin