ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

mercoledì 22 settembre 2010

Impossibile farne a meno


"a costo di finire in galera ma io dal parrucchiere ci devo andare!!"

Probabilmente ha pensato questo la signora milanese che ieri è praticamente evasa dagli arresti domiciliari per farsi dare una sistematina alla chioma.

La vicenda vede protagonista una 47enne con obbligo di dimora, condannata per stalking ai danni di un avvocato di Milano e della sua signora.

Il carabiniere che ieri è andato a casa sua per notificarle una convocazione in tribunale non l'ha trovata; al suo ritorno serenenamente ha confessato al tutore dell'ordine: «Volevo andare dal parrucchiere a sistemarmi...Lo so,dice che ho sbagliato e chiedo scusa: non so cosa mi è successo, ma era da tempo che non andavo più a mettere a posto i capelli...».

Bene, la signora, arrestata e processata per direttissima, adesso ha sulla testa anche una bella accusa di evasione della quale dovrà rispondere davanti al giudice. Ma che testa però! Taglio, mechès e piega impeccabili!

6 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Mica male come storia! Noir, però!

un cronista Altrove ha detto...

... trovi delle storie... con dentro altre storie, contenute in altre... insomma storie modello "matriosca"... ho ragione io... sei fantastica

un salutino, dentro ad un saluto, dentro a un salutone il tutto in un salutissimo contenuto in un abbraccio

un cronista altrove

Trippi ha detto...

bellissima storia di vanità Chica, ahahah! mi vengono in mente diverse signore che pur di non perdere charme sarebbero disposte a perdere qualche giorno di libertà :-)

chica mala ha detto...

Socia! sono tornata!

Alberto ha detto...

E poi vuoi mettere per una che è agli arresti domiciliari ed è in crisi di astinenza di pettegolezzi, proprio quelli che si fanno su quelle comode poltrone.

chica mala ha detto...

Infatti! e poi tutte quelle riviste di gossip da sfogliare gratis..

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin