ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 9 agosto 2010

Tradamix la pillola rossa dell'amore vs Viagra, Cialis & co

Aggiornamento 25/082010

In questo post si parla di integratori e nei commenti è stata citato anche un'altro prodotto, poichè personalmente non ho le competenze per valutare l'efficacia o meno di questi preparati, oltre che rinviarvi al consiglio medico di uno specialista, per correttezza, vi incollo di seguito i 12 ingredienti segnalati da "il salvagente" che se presenti in un integratore alimentare possono avere seri effetti collaterali. Spesso non hanno neanche l'efficacia che promettono.
Perciò se avete deciso di assumere un integratore (di qualsiasi genere dedicato a qualsiasi  miglioramento) controllate se sono presenti uno o più principi attivi tra quelli elencati sotto e se ne trovate, buttate la confezione.
  
Aconite
(aconiti tuber, aconitum,
radix aconiti, aconitina)
Usi pubblicizzati: Infiammazioni, dolori articolari, gotta, piaghe
Rischi: Tossicità, nausea, vomito, pressione bassa, paralisi del sistema respiratorio, scompensi cardiaci, morte.
Note: Pericoloso. L’aconite è la più comune causa di avvelenamenti da erbe a Hong Kong eppure la vendita sul web continua.

Arancio amaro
(citrus aurantium, auranti fructus, zhi shi)
Usi pubblicizzati: Perdita di peso, congestioni nasali, allergie
Rischi: Svenimenti, scompensi cardiaci, attacchi di cuore, ictus
Note: Potenzialmente pericoloso, l’arancio amaro è contenuto in moltissimi integratori “dimagranti”. Contiene synephrina, simile all'efedrina, bandita dalla Fda dal 2004. I rischi possono essere aumentati dai prodotti che contengano caffeina.


Larrea divaricata
(chaparral, creosote bush, larreastat)
Usi pubblicizzati: Raffeddori, perdita di peso, infezioni, infiammazioni, cancro, disintossicazione, stati di stress
Rischi: Danni al fegato e ai reni
Note: Potrebbe essere pericolosa. Secondo l’Fda non va consumata, e il ministero della Salute italiano ne ha disposto il divieto d’uso negli integratori. Noi l’abbiamo trovata in vendita in alcuni prodotti spacciati come antistress.

Argento colloidale
(ionic silver, argento ionico, argento nativo, Aci)
Usi pubblicizzati: Antibatterico, contro funghi e altre infezioni, Lyme desease, psoriasi, avvelenamenti da cibo, sindromi da affaticamento, Hiv/Aids
Rischi: Colorazione della pelle (blu), discolorazione delle membrane della mucosa, problemi neurologici e ai reni
Note: Potrebbe essere pericoloso. L’Fda ha avvisato i consumatori dei rischi di colorazione. In Italia molti ne predicano l’uso come un potente antibiotico.

Coltsfoot
(tosillagine comune, farfarae folia, coughwort, foalswort)
Usi pubblicizzati: Tosse, gola irritata, laringite, bronchite, asma
Rischi: Danni al fegato, cancro
Note: Potrebbe essere pericolosa

Consolida maggiore
(symphytum officinale, comfrey, borrana selvatica, orecchia d’asino)
Usi pubblicizzati: Tosse, disturbi mestruali, dolori di petto, cancro
Rischi: Danni al fegato, cancro
Note: Potrebbe essere pericolosa. Il ministero della Salute l’ha vietata negli integratori ma si trova come ingredienti di prodotti venduti su internet.

Sida cordifolia
(country mallow, silky white mallow)
Usi: pubblicizzati Congestioni nasali, allergie, asma, perdita di peso, bronchiti, energizzante
Rischi: Attacchi di cuore, aritmia, ictus, morte
Note: Potrebbe essere pericolosa. Possibili danni se unita a efedrine alcaloidi. Su internet (e non solo) si vende proprio negli integratori per chi fa palestra.

Germanio
(germanium, Ge, Ge-132)
Usi pubblicizzati: Dolore, infezioni, glaucoma, problemi epatici, artriti, osteoporosi, scompensi cardiaci, Hiv/Aids, cancro, allergie alimentari, ipercolesterolemie, Candida albicans, infezioni virali croniche
Rischi: Danni ai reni, morte
Note: Potrebbe essere pericoloso. L’Fda ha avvertito dei suoi effetti collaterali già nel 1993.

Celidonia
(chelindonium majus, celandine, chelindonii herba)
Usi pubblicizzati: Disturbi di stomaco, mal di pancia, problemi epatici, detossificazione, cancro
Rischi: Problemi epatici
Note: Potenzialmente pericolosa. L’impiego negli integratori è vietato dal ministero della Salute ma si trova nelle erboristerie

Kava
(kawa, piper methysticum)
Usi pubblicizzati: Ansia (probabilmente efficace), rilassamento, sonnifero
Rischi: Problemi epatici, depressione, suicidio
Note: Potenzialmente pericolosa. Bandita in Italia, Germania, Canada e Svizzera. Viene però venduta sul web come smart drug

Lobelia inflata
(tabacco indiano, pukeweed, vomit wort)
Usi pubblicizzati: Tosse, bronchite, asma, indicata per smettere di fumare (efficacia improbabile)
Rischi: Tossica; l’overdose può causare accelerazioni del battito cardiaco, abbassamento della pressione, coma, decesso
Note: Probabilmente pericolosa. L’Fda ha messo in guardia dagli effetti dal 1993. L’abbiamo trovata in vendita in alcune tisane (negli integratori, in Italia, è vietata)

Corynanthe yohimbi
(iombe, yohimbe)
Usi pubblicizzati: Afrodisiaca, dolori articolari, complicazioni da diabete, depressione, mancanza di libido, disfunzione erettile (probabilmente efficace)
Rischi: Anche a dosi normali può provocare abbassamenti di pressione, accelerazioni del battito cardiaco; ad alte dosi gli effetti diventano più gravi e possono provocare la morte
Note: Probabilmente pericolosa senza il supporto medico. L’impiego negli integratori è vietato dal ministero della Salute.


Aggiornamento 09/08/2010

Per dovere di cronaca vi segnalo che le agenzie danno vendite record per il prodotto, andato letteralmente a ruba con oltre 20mila confezioni vendute in venti giorni, ma sarebbe introvabile. Ma come fatto anche sull'altro blog per la strana vicenda delle auto in comodato d'uso gratuito vi segnaliamo un allerta di Altroconsumo sulle "capacità curative" di un integratore alimentare e sul rapporto qualità prezzo decisamente sfavorevole per l'acquirente (3€ ogni pillola).
Poi come già detto in altre occasioni ognuno faccia quel che vuole, l'importante è essere consapevoli.

Continua a leggere
Post originale 29/06/2010


Il professore di Urologia Fabrizio Iacono, Università Federico II Napoli-
  fonte foto
Sarà per qualche meccanismo perverso della mente, ma quando stamattina ho letto la notizia  della creazione  del tradamix, una pillola rossa dell'ammore a Napoli che non avrebbe gli effetti dannosi  delle pillole blu, ho pensato subito a una frase dell'amico blogger Antonio Vergara, in risposta a qualche boutade leghista:
"Questi leghisti vivono un complesso di inferiorità costante, altrimenti non si spiegherebbe perché nelle loro riunioni non fanno altro che parlare dei napoletani. La verità è che quando nel regno di Italia andavamo a teatro loro mangiavano merda tanto erano poveri. In più gli trombiamo meglio le donne ed ecco spiegata l'invidia" (Antonio Vergara via Facebook)
E' in commercio solo da un paio di settimane nelle farmacie e deve essere assunta per 60 giorni ogni 12 ore. Nasce dagli studi dei ricercatori dell'Università Federico II di Napoli decisi a trovare una cura duratura e non contingente ai problemi erettili. A differenza di quanto avviene con le pillole "colorate" aiuterebbe con effetto antietà anche i giovani, "con un'azione accurata e progressiva", a partire sin dalla prima settimana di assunzione con miglioramenti fino al 20% nell'arco di 3 settimane. Sarebbero minori anche gli effetti collaterali ma resta l'avvertenza che è inutile impasticcarsi ogni 12 ore per due mesi se non si segue uno stile di vita sano. Il costo della confezione (nb: il link rinvia a un rivenditore online di tradamix con il prezzo "ufficiale" e quello scontato che praticherebbe il rivenditore, ma è solo per darvi un'idea dei costi, non ho conoscenza diretta del livello di affidabilità del sito) se ho ben capito, è di 97 € (30 compresse), cifra tale da far emh, ammosciare l'entusiasmo  anche i pù entusiasti.

Mi chiedo se ci sarà qualche rivoluzione nel consumo delle pillole "tradizionali" entrate ormai nelle abitudini degli italiani a 10 anni dalla nascita dell'erezione farmacologica istantanea, al nord come nel sud, che millanta l'uso del solo viagra naturale, il peperoncino. Chissà quanti tra frequentatori di palestre, ragazzini amanti dello sballo "particolare" e vecchi all'ultimo giro di giostra smetteranno di usare e  abusare delle magiche pillole blu, ora che c'è un integratore da assumere continuativamente, anzichè "alla bisogna", come dichiarato dai papà della nuova pillola. 

Qui le risposte alle FAQ



11 commenti:

Alberto ha detto...

Mi piacerebbe parlare con i soggetti che hanno fatto da cavia per la sperimentazione.

chit ha detto...

Sul sito del produttore leggo "Non ha effetti collaterali ed è compatibile con altri farmaci."
Ebbene, anche qui come per il Somatoline voglio un test (SU QUALCUN ALTRO!! ndr) davanti ai miei occhi poi forse... potrò anche far finta di crederci. Forse però...

Trippi ha detto...

Alberto: io preferirei tenermi alla larga.

Chit: per il somatoline, ti dirò, forse non farà passare la cellulite, ma sicuramente liscia la pelle con un notevole effetto trompe l'oeil.

il giardino di enzo ha detto...

In genere non assumo farmaci fino a quando la situazione si fa veramente seria.
Quando sarà tempo si vedrà.
Buon fine settimana, ciao

Trippi ha detto...

giardino di enzo: da quello che ho letto in realtà non sarebbe un farmaco ma un integratore alimentare. Almeno se le mogli lo somministrano di nascosto nel vino non rischiano di ammazzare il marito ;-)

Anonimo ha detto...

TRADAMIX BUFALA PAZZESCA. Prodotto estremamente costoso considerando che non si ottengo risultati di nessun genere nè a livello fisico nè a livello sessuale. Non capisco il perchè piace prendere cosi' spudoratamente la gente per il c....
Ci sono altri prodotti che costano molto meno e sono efficaci. Sono deluso e incazzato per aver buttato via 89 €. Anche ad altri miei amici non ha dato nessun risultato, sono acqua fresca. Che schifo!!!

Anonimo ha detto...

Ecco quà Tradamix stroncato da Altroconsumo, è una vera fregatura:
http://www.altroconsumo.it/prodotti-a-base-di-erbe/viagra-rosso-e-solo-un-integratore-s282483.htm

Trippi ha detto...

Anonimo delle 19.05: La sua è la prima testimonianza diretta sull'utilità o meno del prodotto. La ringrazio per il suo intervento.

Anonimo delle 19.20: il link all'"allerta" di altroconsumo è presente anche nel pezzo.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti,
mi chiamo Antonello, ho provato tantissimi prodotti naturali per aiutarmi nel rapporto sessuale, ho comprato integratori consigliati in farmacia, ho provato altri acquistati su internet ma niente, non producono alcun effetto. Ho preso coraggio e ho parlato con il mio medico curante che mi ha consigliato di provare vigorlus di Bioreviv in quanto ad altri suoi pazienti stava producendo l'effetto desiderato. Visto che costa solo 30 euro ho deciso di fare l'ennesima prova con molto, molto scetticismo.
Dopo 3 giorni che lo assumevo ho provato ad avere un rapporto con mia moglie e devo dirvi la verità che sono rimasto sorpreso dell'effetto che mi ha prodotto. Il trattamento minimo è di 20 giorni,cioè l'assunzione di un intera scatola ma, visto i risultati ho preferito continuare per altri 20 giorni.
Oggi sono passati quasi 2 mesi, mi sento bene e sono contento del beneficio che mi ha dato questo prodotto ed ora non ne ho più bisogno. Spero che la mia esperienza vi possa essere d'aiuto. Antonello

Sandro ha detto...

Ciao Antonello,
ho provato il Vigorlus, è un prodotto eccellente, grazie del consiglio, sei stato davvero prezioso. Grazie davvero tanto.
Ciao

Anonimo ha detto...

ok! anch'io ho fatto il trattamento di 2 mesi con le vigorlus e mi sono trovato bene, ovviamente non crediate che siano un sostituto del viagra, aiutano tanto dando quella marcia in più che ci vuole, e poi mi sento proprio bene fisicamente, avverto meno la stanchezza e mi sento più energico e vigoroso. Voto positivo A+++
Ciao...

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin