ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

martedì 2 giugno 2009

Una Bambina Grande

Di Chica Mala

Venerdì scorso, con la mia inseparabile amica, tanto per cambiare si è andate al solito locale.

Solita musica, solite facce e, solito "ex" ormai conosciuto dai più come "il capo delle badanti", per le sue esclusive frequentazioni nel settore dell'assistenza sociale.

Premetto che, dal giorno in cui abbiamo smesso di essere, diciamo, una coppia, non gli ho più rivolto la parola. Per carità, non mi ha fatto niente di male, semplicemente non poteva andare tra noi due, ma io sono fatta così, se penso che una persona si sia comportata in maniera non corretta con me la cancello, non la guardo nemmeno più in faccia.

Questo però non vuol dire che tutti i miei amici debbano adottare lo stesso comportamento, anzi, se lo salutano, ci parlano o ci ballano assieme per me è ok, basta che stia a debita distanza da me.

Quando l'altra sera ha invitato a ballare una bachata la Menty mi è sembrata una cosa del tutto normale, non ho avuto niente da ridire ma, tornata a bordo pista lei mi dice:
"Il capo delle badanti mi ha chiesto se poteva ballare con me, aveva paura che ti arrabbiassi" - "allora gli ho risposto che per te non ci sarebbe stato nessun problema e lui ha insistito, aveva paura che io e te litigassimo per lui" (CHE PRESUNTUOSO! NDA)

"Santo cielo Menty! e tu cosa gli hai detto?"
"Semplicemente: guarda che la Chica è una bambina grande!" .

Eh certo, avro anche dei comportamneti stizzosi e alle volte immaturi ma alla fine sono sempre una BAMBINA GRANDE.

1 commento:

cinciamogia ha detto...

Forse è lui che è rimasto un bambino piccolo?

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin