ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

mercoledì 6 luglio 2011

Avere un figlio? E' un terno al lotto!

dal The Sun on line: "Si può vincere un bambino al mese"
Mentre Carla Bruni, meglio conosciuta come la signora Sarkò, sarebbe in dolce attesa di due gemelli, per le comuni mortali che non possono (permettersi di pagare una cura per la fertilità) o non riescono ad avere un figlio in Inghilterra si sono inventati una lotteria.
Eh si, il figlio lo si può vincere al lotto comprando un biglietto da 20 sterline. In premio, per il "fortunato/a" estratto mensile 25mila sterline spendibili in una clinica della fertilità. Auto di lusso con autista e hotel inclusi! Nessun limite di sesso o di età, dove ci sono blocchi legislativi (45 anni il limite di età inglese per la fecondazione in vitro) o di natura (per gli uomini o gli anziani) si potrà donare gli ovuli o lo sperma e ricorrere a un utero in affitto di una madre surrogata! La partenza del gioco è prevista per fine luglio.
Pazzesco! O no?

5 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Pazzesco e' pazzesco, si!

il giardino di enzo ha detto...

Mah, ognuno è imbecille come vuole.

Trippi ha detto...

Adriano: mi chiedo come andranno le vendite. Certo che non riuscire a concepire per molte donne è un dramma.

giardino di Enzo: qui si fa leva sul dolore, sulla sensazione di incompletezza e fallimento di chi non riesce per vie "standard" ad avere un figlio. quando c'è disperazione è facile speculare e creare false speranze.

Marisa ha detto...

Ho dedicato anch'io un post a questa iniziativa che ritengo assolutamente fuori luogo. In primis perché, come osservi anche tu, si specula sulla disperazione delle persone, costrette ad aggrapparsi a tutto pur di avere un figlio; in secondo luogo, se sono i soldi il problema, perché non tentare con una qualsiasi lotteria e investire l'eventuale vincita in cure per la fertilità?

Trippi ha detto...

Marisa: forse perchè sarebbe stata una lotteria tra tante e non avrebbe goduto di tanta "pubblicità" gratuita. Toscani insegna, la polemica paga..

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin