ancora miti, riti e liturgie di abbordaggio metropolitano

Cerca nel blog

martedì 21 ottobre 2008

Perversioni di una voyer


Di Trippi

Questo pomeriggio, come in tanti altri del mio recente passato, mi sono fatta i fatti altrui su facebook..
Ebbene si, lo ammetto, sono una voyer facebookkara come tanti.
Finchè poi non verrà messo in pratica quanto leggo qui spulcio e mi diverto!
Poichè il mio mondo virtuale di blogger coincide in facebook con quello reale, i volti e le storie che leggo nei post dei blog che leggo abitualmente, finiscono per coincidere e sovrapporsi!
Tramite Facebook conosco l'integrità di Dillatutta e gli impegni reali di Sophieboop, la voglia di leggerezza o la schizzofrenica personalità di altri blogger di gran lunga più interessanti nel mondo virtuale che in quello reale, dominato da invidia e frustrazione. Non vi dico le chiaccherate con Chica mala sul tema della doppiezza delle persone che stanno dietro i personaggi durante le quotidiane escursioni a piedi al 4 piano, per una pausa caffè dimagrante!
Spesso il giro di ricognizione sulle vite altrui plana sull'aggiunta di nuove foto e nuovi scatti così ho visto il viso dell'amor perduto di Gandalf, vedo volti di amici, colleghi e conoscenti. Vedo volti dei loro amici, colleghi e conoscenti.. in una spirale potenzialmente infinita di fattacci propri altrui!
Mentre guardo i volti di questi sconosciuti mi scatta poi automatico il meccanismo del tentativo di riconoscimento e la sovrapposizione mi viene difficile se non impossibile. Così scruto i volti comunissimi delle amiche di Pytta chiedendomi quale sia la tipa che voleva fare sesso a 3.. e difficilmente riesco a far collimare le donne per quanto belle nella loro normalità con queste fatalone la cui sessualità sembra presa paro paro da una puntata di sex and the city!
Proprio vero che le bruttine stagionate non smettono mai di sorprendere!

10 commenti:

pytta ha detto...

.....e non mi ci far ripensare alla storia del sesso a tre......hehe.....

Trip......e come te la passi?

baciiiiii

EscoPazzo ha detto...

trippi mi trovi in parziale accordo, o in parziale disaccordo..nel mondo virtuale siamo la caricatura di noi stessi, ovvero noi stessi esagerati, estremizzati, ma sempre noi stessi..penso ad esempio che tu chica mala e pytta non siate poi così diverse nella realtà da come vi descrivete..io mi sono iscritto da pochi giorni a facebook e ho ritrovato tantissimi amici, ma nessuno così diverso dalla realtà..e poi anche la realtà inganna..avevo un'amica qualche anno fa, un tipo acqua e sapone vestita da collegiale, conosciuta tramite un'altra amica..una sera mi trovavo a casa loro (vivevano insieme) e mi sono trovato in una situazione molto imbarazzante, seppur ironica: si è messa a fare sesso a tre con la porta aperta (le piaceva essere guardata) lei, un'amica e un tipo conosciuto da poco(tra l'altro era fidanzata "in casa" da anni con un altro)..che dire? anche la realtà inganna molto..e ne potrei aggiungere molte altre..

cinciamogia ha detto...

Io Facebook non lo frequento proprio..Mi sto perdendo qualcosa?

Trippi ha detto...

Tutto bene pytta!! Sto arrancando faticosamente, dura riprendere a lavorare sul serio. Per fortuna certi momenti non cambiano! Siete la mia stella polare!

Trippi ha detto...

Escopazzo: dicevo esattamente la stessa cosa, dunque siamo in quasi totale accordo!
Sui blog i post ti danno il tempo di pensare i contenuti, che su facebook sono più immediati, meno ragionati e filtrati, siamo le persone che tutti conoscono. Con i nostri pregi e difetti, se ci si costruisce identità diverse ci sono gli amici, quelli veri che ti picchiettano la spalla, ti dicono "ahoh?" e... torni normale! riconoscibile ;-)
Noi siamo già un gruppo di persone reali, ci frequentiamo fuori di qui: amiche, colleghe, anzi ex colleghe, SOCIE

Cinciamogi: ti aspettiamo su facebook! ;-)

Gandalf ha detto...

ma io penso che se sei fu facebook é perché vuoi essere letto, guardato, scrutato...

io poi non ho nulla da nascondere... ma ho amici che si untaggano da ualunque foto perché poi la privacy... mah

EscoPazzo ha detto...

cmq a proposito di facebook volevo aggiungere un "fatto strano" notato giustappunto: sono ancora un pò impedito nel destreggiarmi, ma in pochi giorni, sono stato "linkato" (si dice così?) anche da molti conoscenti che nella realtà ti dedicano si e no 5 minuti l'anno..poi sono andato a vedere sulla loro scheda e ho visto che avevano oltre 100 o anche 200 "amici" (?!?)...bah..!
e a proposito di quello che dice gandalf, ho amici che si rifiutano di iscriversi a facebook perché come gli indiani con le fotografie, hanno paura che facebook rubi loro l'anima..mah..!

alianorah ha detto...

A me sta cosa di facebook mi inquieta un po'. Non credo che mi iscriverò mai.

Trippi ha detto...

Gandalf: non so se tutti vogliamo essere guardati, perlomento non so se tutti vogliamo essere guardati da TUTTI. Per fortuna un minimo di selezione si può fare.. Ci sono poi questioni delicate come l'uso delle proprie foto da altri, sai che su internet è abbastanza difficile far applicare le norme. non penso solo a foto di bambini (che infatti nel mio profilo ci sono ma nessuno vede!) ma penso anche a foto private utilizzate da persone senza scrupoli come potenziale bacino illimitato! Ma ci sono comunque diverse possibilità per limitare l'accesso ai propri dati, senza bisogno di oscurare 11 mila contatti!
Besitos ci vediamo su facebook!

Trippi ha detto...

Alianorah: per me che vivo lontana da casa è un modo per far vedere e vedere come sto e stanno le persone che mi sono care, ha un lato davvero utile oltre che divertente.

Cerca nel blog

segnala su:

socialnetworkizzaci

Bookmark and Share
Blog Widget by LinkWithin